conclusione di AnteprimaConclusione positiva per "Anteprima", la rassegna che nei giorni scorsi ha aperto, a Milano, la stagione fieristica. Nello scenario suggestivo di una Milano imbiancata dalla neve si sono ritrovati operatori della moda e designers, il meglio delle griffes del mercato internazionale, per confrontarsi su tendenze e contenuti moda per la stagione Primavera Estate 2013.
Buona l'affluenza ad Anteprima nonostante i disagi provocati dal maltempo, con la conceria del comprensorio di Santa Croce che, forte delle sue 47 aziende presenti all'evento, ha rappresentato uno dei maggiori interlocutori delle grandi firme arrivate a Milano da tutto il mondo. Da cui giungono i primi segnali pur in un contesto di strategie commerciali mutate che si adeguano all'evoluzione del mercato: cambia il metodo di acquisto da parte delle grandi griffes che tendono a ridurre sempre più le scorte di magazzino passando gli ordinativi solo quando hanno la certezza delle prime vendite riducendo di conseguenza anche i tempi di programmazione e costringendo le concerie a dare risposte sempre più urgenti alle richieste che vengono fatte. Dalla prestigiosa clientela internazionale presente a Milano stanno comunque arrivando riscontri che premiano l'attento lavoro di ricerca delle concerie toscane che ad Anteprima hanno saputo confermarsi al top nel proporre eccellenti contenuti moda e standard di qualità delle pelli. Moda e non solo: nel corso dell'evento il sistema conciario e gli operatori del fashion si sono confrontati anche su tematiche ambientali ed etiche condividendo l'impegno ad attuare azioni concrete che consentano una certificazione che copra l'intera filiera dell'industria della moda, sotto il profilo della qualità dei prodotti impiegati e della tracciabilità dei loro componenti, e dal punto di vista del rispetto dell'ambiente e della salvaguardia dei diritti civili e dei valori etici connessi al comparto.

 

Solo pochi giorni, intanto, e sarà tempo di "Le cuir à Paris", il secondo appuntamento internazionale della pelle in programma nella capitale francese dal 14 al 16 febbraio in concomitanza con "Première Vision". Con i suoi circa 13000 visitatori giunti nell'ultima edizione da più di 100 Paesi, la manifestazione costituisce il secondo importante evento fieristico della stagione: a Parigi, ad esporre i loro campionari per la Primavera Estate 2013 saranno numerose le concerie toscane che potranno trarre importanti indicazioni su quali saranno gli andamenti dell'attività produttiva nella fine del 2012, universalmente riconosciuto come l'anno nero della crisi. Per il comprensorio toscano l'auspicio è quello di riuscire a confermare una continuità di richiesta di articoli destinati all'alta gamma della moda e alla fascia del lusso, quella continuità che ne ha visto salvaguardata la stabilità pur in un contesto economico che negli ultimi due anni ha registrato negli altri settori diffuse criticità.

Box Prezzi Pelli 179

3 buoni motivi per associarsi
Ok Rappresentanza di categoria
Ok Assistenza alle aziende associate
Ok Costituzione di società consortili

Ricerca Associati

Ricerca Associati

Accesso associati

I nostri associati muniti di nome utente e password possono accedere ad un'area riservata all'interno della quale è possibile scaricare vari documenti utili.