«La direzione nella quale si muove il Governo è quella di valorizzare le imprese che operano nel rispetto dell’ambiente premiando concretamente gli sforzi e i risultati raggiunti da chi riesce a realizzare un’impresa ecocompatibile»:

 

 

 

il ministro dell’ambiente Andrea Orlando ha illustrato così, ospite presso l’impianto di depurazione Aquarno venerdì 29 novembre in occasione della sottoscrizione del codice etico di distretto, indirizzi futuri e scelte strategiche del suo Ministero.



Tra gli interventi illustrati dal Ministro Orlando incentivi e politiche fiscali premianti con l’obiettivo di affermare un’economia in grado di fare utili nel rispetto consapevole del contesto socio-economico: « I risultati importanti raggiunti dal distretto industriale santacrocese-ha detto Orlando- ne fanno un modello cui si può guardare con attenzione per provare a replicarne le migliori pratiche, come il rispetto dell’ambiente, l’ impegno nella ricerca e la capacità di sollecitare il più produttivo dialogo tra pubblico e privato».

 

 

CODICE ETICO DEL DISTRETTO INDUSTRIALE

Il ministro Andrea Orlando ha presenziato, nel corso della mattinata, alla sottoscrizione del codice etico del distretto industriale di Santa Croce sull'Arno. Con tale codice etico enti locali e istituzioni pubbliche, imprese, loro associazioni ed organizzazioni sindacali del distretto industriale santacrocese condividono una piattaforma comune di pratiche e valori fondati su eticità e legalità. Tra i temi disciplinati dal codice etico di distretto ampio risalto a salute e ambiente, con diritti e doveri dei soggetti coinvolti, chiamati ad operare con diligenza, correttezza personale e commerciale e nel rispetto di tutte le disposizioni di legge applicabili.

Numerosi i rappresentanti delle istituzioni presenti alla sottoscrizione del codice etico, tra gli altri il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni, il sindaco di Santa Croce sull'Arno Osvaldo Ciaponi, l'assessore provinciale alle attività produttive Graziano Turini e l'assessore regionale all'ambiente Anna Rita Bramerini. « Con la sottoscrizione del codice etico-dice il presidente dell’Associazione Conciatori Franco Donati- confermiamo le scelte della nostra associazione, già impegnata a realizzare in concreto interventi che premino tutti quanti i nostri imprenditori conciari che ogni giorno operano per realizzare un’impresa che sa coniugare risultati e rispetto delle regole».

(CLICCARE SULLE IMMAGINI PER VISUALIZZARE LA FOTOGALLERY)

 

 

 

Box Prezzi Pelli 179

3 buoni motivi per associarsi
Ok Rappresentanza di categoria
Ok Assistenza alle aziende associate
Ok Costituzione di società consortili

Ricerca Associati

Ricerca Associati

Accesso associati

I nostri associati muniti di nome utente e password possono accedere ad un'area riservata all'interno della quale è possibile scaricare vari documenti utili.